ENVIRONMENTS AND SURFACES SANITISATION

The use of high temperature steam grants a complete elimination of viruses and bacteria and it is a real instrument of cleaning, disinfection and bad odours removal.

Thanks to the penetration into surfaces porosities, vapour particles can catch any kind of dirt. Once cooled, they come back to the aqueous state and take all the dirt captured away.

Dry steam generated by a boiler reaching a temperature of 180°C (from 8 up 10 bar) has antibacterial and fungicidal properities, removing also the most resistant bacteria strains.

The result is a perfect disinfection.

Dry steam grants hygiene, cleaning and disinfection. 

Today we’d like to introduce VIROSTEAM👇, the steam generator with continuous charging boiler.

Click here for the video

CLEANING RESTAURANT KITCHENS: THE ADVANTAGES OF STEAM CLEANING

Restaurant kitchens must be cleaned as prescribed by specific regulations. These working environments have to comply with the highest hygiene standards to avoid any risk of contamination.

Which methods and equipment should be used to clean a restaurant kitchen properly? The steam cleaner is a cheep and quick solution that allows to comply with the applicable regulations and avoid any administrative sanctions.

Cleaning restaurant kitchens: why choose steam

Legislative Decree 155/1997 sets out the hygiene rules that must be followed by restaurants and companies in the food sector. It is a list of very strict norms demanding that floors, worktops and equipment used to prepare and process food are perfectly clean.

Restaurant kitchens must be cleaned by eliminating any pathogenic organisms (viruses and bacteria). In general, this is done using chemical detergents and disinfectants. Choosing a detergent is a delicate matter, as the cleaning products must not cause skin irritation or respiratory problems, must not corrode the surfaces on which they are used and must be easy to rinse out.

Using a seam cleaner allows to use the smallest amount of chemical products as possible.

This simple machine allows to:

-use small amounts of chemical detergents, reducing the impact on the environment

-remove pathogenic agents (viruses, fungus, bacteria), thanks to the thermal shock provoked by the very high temperature of steam

-preserve the integrity of the work surfaces. As steam is not abrasive, shelves and utensils are not damaged

-reduce the time necessary for ordinary cleaning

-optimise cleaning operations, reaching even the most difficult areas

-reduce water consumption and save money on the bills

 

Cleaning restaurant kitchens: Elsea’s offer

Elsea has two solutions to clean restaurant kitchens. Two steam generators, STEAM PLUS and STEAM WAVE.

STEAM PLUS is a steam generator conceived specifically for work environments subject to HACCP regulations (health facilities, pharmaceutical companies, sports centres, etc.). The advantage of this generator is that it can be used with steam and with cold/hot water. So the two functions can be used alternatively, depending on the need, thanks to a 3400W continuous charging boiler.

STEAM WAVE, is perfect to clean butcher shops, dairies, canteens, hotels and public places.

The steam cleaner model is fitted with a liquid extractor. STEAM WAVE injects steam, dissolves the dirt on the surface and extracts the liquids (dirty water, with or without detergent).

What is the advantage of this solution? Operation time is reduced thanks to the liquid extractor.

Additionally, STEAM WAVE is fitted with a stainless steel explosion-proof boiler with integrated temperature resistance applied to the top part. Thanks to this feature, Elsea’s steam cleaner is particularly wear-resistant  and guarantees lower power consumption.

To request further information on Elsea steam cleaners for restaurant kitchens, please use the form provided here.

LAVAMOQUETTE PER TAPPETI PERSIANI: COME PULIRE E PRESERVARE L’INTEGRITÀ DEI TAPPETI

La lavamoquette (o macchina a iniezione-estrazione) per tappeti persiani è indispensabile per preservare la brillantezza originaria dei colori e mantenere intatta la morbidezza delle fibre, che possono essere compromesse dall’eccessiva quantità di sporco.

I metodi tradizionali di pulizia non bastano, soprattutto nel caso di tappeti di grandi dimensioni presenti all’interno di strutture alberghiere e ricettive o collocati nei luoghi di culto come le moschee.

Qui di seguito il decalogo Elsea con tutti i consigli e i macchinari per una corretta pulizia dei tappeti persiani.

Lavamoquette (o macchina iniezione-estrazione): la soluzione per strutture turistiche e moschee

È buona norma non esporre al sole i tappeti persiani, non usarli come appoggio per vasi e contenitori di sostanze liquide e non liberarli da polvere e sporco con un battitappeti. Questi ultimi sono particolarmente dannosi perché tendono a sciogliere i nodi, soprattutto in prossimità di frange e bordi.

Quali sono dunque le regole per una corretta pulizia dei tappeti persiani?

I tappeti di alberghi, moschee e strutture ricettive vanno puliti spesso, in quanto il calpestio continuo di visitatori e fedeli provoca grossi accumuli di sporco e polvere.

In queste situazioni la lavamoquette (o macchina iniezione-estrazione) per tappeti persiani è la soluzione migliore. Sarebbe bene non scegliere però una macchina con spazzole circolari azionate a ritmo elevato, perché potrebbero rompere le fibre sciogliendo i nodi del tappeto.

Ovviamente, l’uso tende anche a rendere opachi i colori e a ridurre la morbidezza del vello. La semplice aspirazione dello sporco dunque non basta.

Il tappeto deve essere lavato per eliminare eventuali macchie e liberare le fibre dalla rigidità provocata dagli accumuli di sporco.

In genere, l’aspirazione e il lavaggio sono delle operazioni distinte che vengono suddivise in due fasi. Dato che i tappeti sono delicati, la pulizia con i detergenti si affida a ditte specializzate che utilizzano prodotti per la lotta alle tarme. Questa procedura non è affatto sbagliata, ha però una controindicazione. Affidarsi a un servizio esterno provoca spesso una dilatazione dei tempi. Quali sono le conseguenze? I tappeti non vengono sottoposti a lavaggio con la giusta periodicità.

Per evitare di suddividere in due fasi la pulizia dei tappeti persiani (aspirazione e lavaggio) si può utilizzare un estrattore. Si tratta di un aspirapolvere per tappeti persiani munito di lancia per l’emissione di acqua e detergente. Questa macchina è cioè in grado sia di aspirare lo sporco che di lavare il tappeto.

Lavamoquette per tappeti persiani: gli estrattori Elsea

Elsea ha realizzato un’intera linea di estrattori dotati di serbatoio per acqua e detergente, filtri per l’aspirazione di polvere e sporco e lancia per l’erogazione di acqua e detergente.

Questi lavamoquette garantiscono la completa eliminazione dei depositi di sporco e l’aspirazione totale della soluzione detergente, senza lasciare traccia di residui. Nell’estrattore, inoltre, si può tranquillamente inserire un detergente antitarmico per la protezione del tappeto.

Elsea mette a disposizione quattro modelli di estrattori con caratteristiche tecniche differenti:

ESTRO 125: estrattore per tappeti, poltrone e pavimenti con serbatoio da 8 litri

ESTRO 250/330: estrattore disponibile nelle versioni con 2 o 3 motori con serbatoio da 20 litri

ESTRO HOTWAVE 250: estrattore a 2 motori con serbatoio da 20 litri e temperatura di esercizio fino a 90 gradi (30 gradi in esercizio continuativo)

HOT POSEIDON: estrattore con serbatoio da 30 litri e funzionamento a acqua calda con temperatura di esercizio continuativo pari a 90 gradi

Per ulteriori approfondimenti sui vantaggi di una lavamoquette (o macchina a iniezione-estrazione) per tappeti persiani basta inviare una richiesta via mail usando il form a lato.

0
Back to Top

Search For Products

Product has been added to your cart